Comune Cavezzo
Amministrazione Trasparente
URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico
Biblioteca Comunale
Speciale Scuola
Polizia Municipale
Protezione Civile
Servizio Civile Nazionale
Associazione Comuni Modenesi Area Nord
Associazioni
SMS Traffic
Iscriviti alla newsletter del Comune di Cavezzo

Musicanti del piccolo borgo a Villa Giardino il 18 maggio
Autore:Ufficio Cultura - Ultimo Aggiornamento:12/05/2007 13.06.45 Stampa Documento


musicanti piccolo borgo.jpg

I Musicanti del piccolo borgo
nell'ambito della rassegna Effetto Musica - "Ritmi di festa" presentano
musicaMusicanti - viaggio nella musica tradizionale
dell’Italia centro-meridionale

Venerdì 18 maggio 2007, ore 21,15
Cavezzo, Villa Giardino
Ingresso libero

Programma:
Saltarello di Priverno, Figliola ca’ stai n’goppa, Fiore de tutti i fiori, Saltarella di Amatrice, ‘Ncicirinella, Ninna nanna molisana, Quadritara, Tarantelle campane, Le sagne, Tarantelle lucane, La Santa Allegrezza, La zita, Maitunate e quadriglia, Stornelli di Capracotta.

I Musicanti del Piccolo Borgo, formazione storica del folk revival italiano, si sono costituiti alla metà degli anni Settanta, con l’intento, immutato, di recuperare e riproporre il patrimonio della tradizione musicale popolare dell’Italia centro-meridionale. I “Musicanti”
hanno perciò svolto, particolarmente nel primo periodo della loro attività, una serie di ricerche sul campo, soprattutto nel Molise e nel Lazio, che hanno prodotto un’ampia documentazione del repertorio musicale tradizionale; queste iniziali campagne di registrazione etnofonica si sono poi trasformate in un più generale contatto con la cultura contadina, e quindi in una conoscenza più profonda non solo degli esempi, ma anche dei modi e dei significati dell’espressione musicale all’interno di quella cultura.
Uno dei settori nei quali i “Musicanti del Piccolo Borgo” si sono più impegnati nel corso della loro lunga attività è quello dell’organologia, con l’apprendimento e l’uso degli strumenti più strettamente legati al nostro mondo agropastorale, come il piffero, la zampogna, la chitarra battente, l’organetto e, recentemente, il “bufù”, il grande tamburo a
frizione molisano.
Il repertorio proposto dai Musicanti del Piccolo Borgo comprende tutte le forme musicali tradizionali tipiche dell’Italia centro-meridionale, dalle ninne nanne agli stornelli, dai canti religiosi ai saltarelli e alle tarantelle, e presenta, in una rispettosa rielaborazione, che ne permetta la fruizione anche in contesti diversi da quello originario, sia testi e melodie frutto della ricerca sul campo, sia brani tratti dalla discografia esistente. I”Musicanti”, nei CD pubblicati (l’ultimo dei quali in ordine di tempo è “musicaMusicanti” del 2006), ed ancor più nei concerti, vogliono infatti realizzare un viaggio attraverso i suoni, innanzitutto, della tradizione molisana e laziale, ma anche, superando confini spesso culturalmente poco consistenti, di quella campana, lucana, pugliese, calabrese, siciliana. Di ciò, e della varietà di colori e di impatto sonoro, è testimonianza anche l’elenco degli strumenti utilizzati:
mandolino, mandola, mandoloncello, chitarra, chitarra battente, chitarra basso, piffero, zampogna (a chiave e alla zoppa, surdulina), flauto dritto, violino, organetto (a due, quattro e otto bassi), castagnette, traccole, tamburi e tamburelli (campani, pugliesi e calabresi), “bufù” molisano.
Compongono la formazione: Marika Spiezia voce - Silvio Trotta mandolino, mandola, mandoloncello, chitarra battente, violino, voce - Franco Giusti chitarre, voce - Stefano Tartaglia flauto dritto, piffero, zampogna, tamburello, voce - Alessandro Bruni basso acustico - Mauro Bassano organetto.

 


Per maggiori informazioni rivolgiti a:

Note legali - Privacy - Elenco siti tematici