Comune Cavezzo
Amministrazione Trasparente
URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico
Biblioteca Comunale
Speciale Scuola
Polizia Municipale
Protezione Civile
Servizio Civile Nazionale
Associazione Comuni Modenesi Area Nord
Associazioni
SMS Traffic
Iscriviti alla newsletter del Comune di Cavezzo

Les Troublamours in concerto il 27 maggio
Autore:Ufficio Cultura - Ultimo Aggiornamento:26/05/2007 11.13.10 Stampa Documento


les troublamours.jpg

Con LES TROUBLAMOURS
in "Tarantella-Gitano-Guinguette"
Domenica 27 maggio 2007, ore 21,15
a San Prospero, nella Piazzetta
della nuova Biblioteca comunale
si chiude la stagione di
Effetto Musica "Ritmi di festa"
In caso di maltempo il concerto si svolgerà ugualmente,
nella sala polivalente di via Chiletti a pochi metri dalla piazzetta

È nel 1996 che, accompagnato da un organetto di Barberia, compare il primo "Troublamour”: Simon, lungo le strade dei Pirenei, è guidato dal progetto di fare scoprire ai bambini le culture orali e popolari grazie al racconto e alla musica.
Nel ’97, con l’arrivo di nuovi musicisti e burattinai, il gruppo si rafforza e definisce due obiettivi: lo spettacolo per l’infanzia (racconti, musica, ombre cinesi) e la musica (dalla strada alle sale da concerto).
Resta l’interpretazione delle vecchie canzoni francesi, si aggiunge la scoperta dell’universo tzigano e della musica popolare dell’Italia meridionale. L’identità musicale del gruppo, nutrita da quelle che sono le sue tre influenze principali, si può ormai definire in questo modo: “tarantella-gitano-guinguette”, con un repertorio che comprende composizioni e brani tradizionali adattati.
Nel 2002 il gruppo prende quella che sarà la sua forma attuale, cioè una sorta di fanfara tascabile, in miniatura (da quattro a sei musicisti). Il 2002 vede anche la nascita della “Tadjiguinie”. Paese immaginario (il cui nome è la contrazione di “tarantella-gitano-guinguette”), abitato da uomini-poeti e patria dei Troublamours. A Ninour, principe dei Tadjiguins, è ispirata la creazione di un racconto per l’infanzia, “La ballade de Ninour”; nello stesso anno, il 2003, esce con lo stesso nome il primo disco. Del 2003 è anche l’incontro, nel Salento, con Giuseppe Conoci, e con la sua etichetta “Anima mundi”, quindi l’inizio di una fruttuosa collaborazione artistica che porterà, nel 2004, alla produzione del disco “Air tadjiguin”. Nel contempo va avanti la creazione di spettacoli per l’infanzia.
Pur senza trascurare il palcoscenico, il gruppo si dedica alla promozione del versante acustico della propria musica, con grande attenzione ai suoi caratteri di autenticità e di convivialità, e alla musica come veicolo dell’impegno socioecologico di Troublamours. È nel quadro di questa continuità che s’inscrive la realizzazione dell’ultimo disco in ordine di tempo, registrato in presa acustica in un’antica fattoria del Salento nell’agosto del 2006 … alla ricerca della mitica “tarantella terapeutica”.

 


Per maggiori informazioni rivolgiti a:

Note legali - Privacy - Elenco siti tematici