Comune Cavezzo
Amministrazione Trasparente
URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico
Biblioteca Comunale
Speciale Scuola
Polizia Municipale
Protezione Civile
Servizio Civile Nazionale
Associazione Comuni Modenesi Area Nord
Associazioni
SMS Traffic
Iscriviti alla newsletter del Comune di Cavezzo

Il Comune di Cavezzo cerca alloggi da affittare a famiglie con case inagibili a causa del sisma
Autore:Ufficio servizi Sociali e sanitari - Ultimo Aggiornamento:04/09/2014 17.19.42 Stampa Documento


affittasi.jpg

RICERCA DI ALLOGGI DA AFFITTARE A NUCLEI FAMILIARI CON ABITAZIONI INAGIBILI IN SEGUITO AL SISMA DEL 2012

                                     AVVISO PUBBLICO
Il Comune di Cavezzo, in applicazione dell’ordinanza del Commissario Delegato alla ricostruzione n° 26/2014, chiede ai proprietari di abitazioni libere ed agibili situate sul territorio comunale, di metterle a disposizione per la locazione in favore di nuclei familiari temporaneamente privi di abitazione in seguito agli eventi sismici del 2012.
Le  principali condizioni e  modalità dei contratti stipulati ai sensi dell’ordinanza commissariale  n° 26/2014 sono sinteticamente  le seguenti:
1) I contratti vengono stipulati secondo lo schema allegato all’ordinanza commissariale e sottoscritti dal Comune di Cavezzo (o dall’Azienda Casa Emilia-Romagna- ACER che agisce in nome e per conto del Comune ), dal proprietario dall’affittuario.
2) Il canone di locazione, determinato in base agli accordi territoriali di cui all’art. 2 comma 3 della L.431/98, è pagato dal Comune/ACER direttamente al proprietario.
3) Il contratto di locazione viene stipulato esclusivamente con nuclei familiari che hanno un percorso di rientro  nell’abitazione temporaneamente inagibile. La durata massima del contratto di è di 24 mesi. Nel caso di ritardo nella riconsegna dell’alloggio e fino al suo rilascio verrà corrisposta al proprietario un’indennità pari al canone maggiorato del 20%  ove sia dimostrato pregiudizio del ritardo.
4) Eventuali danni  che eccedano la normale usura, arrecati all’alloggio dall’affittuario, saranno risarciti al proprietario fino ad un valore massimo di euro 3.500,00 tramite una polizza assicurativa/fidejussoria stipulata dal Comune/ACER nell’interesse del proprietario.
5) Non è previsto alcun deposito cauzionale. Non è prevista la sublocazione. Non è ammesso che  abitino nell’alloggio locato altre persone oltre a quelle indicate sul contratto. La violazione può essere motivo di risoluzione del contratto.
6) Nel caso in cui si rendesse necessario il ricorso ad azioni legali per il rilascio dell’alloggio, l’attivazione della procedura ed i relativi  costi sono sostenuti dal Comune/ACER, a condizione che il proprietario ne abbia dato preavviso e concordato l’avvio.
7) Gli oneri condominiali, quelli relativi alla manutenzione ordinaria dell’alloggio, le utenze domestiche ,la tariffa per lo smaltimento dei rifiuti , sono a carico dell’affittuario.                           Per gli affittuari con un ISEE inferiore ad euro 7.500,00  la quota di spese condominiali eccedente i 240,00  euro (600,00 in caso di riscaldamento condominiale) viene sostenuta dal Comune/ACER.
Per quanto non contenuto nel presente avviso si rimanda all’ordinanza del Commissario Delegato alla ricostruzione n° 26 del 10 aprile 2014.
La disponibilità degli alloggi deve essere comunicata per iscritto all’Ufficio Servizi Sociali del Comune di Cavezzo – Via D.Alighieri 50  e. mail servizi.sociali@comune.cavezzo.mo.it – tel 0535 49815- lunedì, mercoledì, giovedì, sabato 8,30 -13 e giovedì pomeriggio 15,30-18,30

 

Documenti da Scaricare:


Per maggiori informazioni rivolgiti a:

Note legali - Privacy - Elenco siti tematici