Telefono: 0535-49850     Fax: 0535-49840     Email: comunecavezzo@cert.comune.cavezzo.mo.it    

La carta d’identità elettronica

Certificati e documenti personali, Procedure    4/06/2018
Stampa

La nuova Carta d’Identità Elettronica (in  breve CIE) è  il documento personale che attesta l’identità del cittadino, realizzata in materiale plastico, delle dimensioni di una carta di credito e dotata di sofisticati elementi di sicurezza e di un microchip a radiofrequenza che memorizza i dati del titolare.
La foto è stampata al laser, per garantire un’elevata resistenza alla contraffazione. Sul retro della Carta il Codice Fiscale è riportato anche come codice a barre.
Al momento della richiesta verranno raccolte anche le impronte digitali, che saranno inserite nel documento stesso.

La validità della CIE, è la stessa  della carta di identità tradizionale, a seconda all’età del titolare: 3 anni per i minori di 3 anni; 5 anni per i minorenni di età compresa tra i 3  e i 17 anni; 10 anni per i maggiorenni.
Anche per la CIE i genitori dovranno esprimere il consenso scritto per l’espatrio dei figli minorenni.

I dati del titolare presenti sul documento sono:
• Comune emettitore
• Nome e cognome del titolare
• Luogo e data di nascita
• Sesso
• Statura
• Cittadinanza
• Immagine della firma del titolare
• Validità per l’espatrio
• Fotografia
• Immagini di 2 impronte digitali
  (un dito della mano destra e un dito della mano sinistra)
• Genitori (nel caso di carta di un minore)
• Codice fiscale
• Estremi dell’atto di nascita
• Indirizzo di residenza
• Codice fiscale sotto forma di codice a barre

Come si ottiene
La nuova CIE si può richiedere alla scadenza della propria Carta d’identità (o in seguito a smarrimento, furto o deterioramento) presso  l’Ufficio Anagrafe del Comune di residenza:  è necessario presentarsi con la vecchia carta di identità oppure la denuncia di smarrimento/furto, il codice fiscale e una fototessera. L’operatore dell’anagrafe provvederà a raccogliere tutte le informazioni necessarie e rilascerà al titolare della carta una ricevuta con valore di documento di riconoscimento fino al ricevimento del nuovo documento.
I tempi necessari per la richiesta del documento allo sportello dell’anagrafe saranno decisamente più lunghi rispetto a quelli attuali (circa 20 minuti per la CIE rispetto ai 7-8 del documento cartaceo), in quanto i dati da raccogliere sono più numerosi e complessi.

I tempi di consegna del nuovo documento
La CIE non verrà consegnata al momento della richiesta, come avviene ora con il documento cartaceo, ma verrà stampata dall’Istituto Poligrafico Zecca dello Stato di Roma e spedita direttamente al cittadino entro 6 giorni dalla richiesta, tramite  raccomandata, con ricevuta di ritorno presso un indirizzo da lui indicato al momento della richiesta o presso il Comune di residenza.
Dal mese di giugno  2018  le CIE,  per le quali è stato richiesto il ritiro presso il Comune, possono essere ritirate presso  l’ Ufficio  Anagrafe, dal martedì al sabato dalle ore 9,30 alle ore 12,30.
Il documento potrà essere consegnato esclusivamente al cittadino o a persona da lui appositamente incaricata, e nel caso di inoltro presso un indirizzo privato, qualora al momento della consegna il cittadino non fosse presente, potrà ritirarla presso l’ufficio postale entro 30 giorni. Nel caso di consegna in Comune, il cittadino potrà ritirarla nei giorni ed orari che gli saranno comunicati al momento della richiesta.
Il Comune non avrà alcuna possibilità di intervenire sui tempi e modalità di trasmissione della raccomandata, e al cittadino, al momento della richiesta all’anagrafe, verrà consegnato un codice con cui tracciarne il percorso tramite il sito di Poste Italiane.

E se il cittadino non può attendere il tempo previsto per la consegna?
Per motivi di urgenza (viaggi, salute, consultazione elettorale, partecipazioni a concorsi o gare pubbliche), potrà comunque, probabilmente fino al 31.12.2018,  essere ancora richiesto il rilascio immediato della carta d’identità cartacea, con le stesse modalità e costi attualmente in vigore.
Entro il 2018 sarà comunque sospesa la produzione ed emissione della carta d’identità cartacea, pertanto i cittadini dovranno tenere conto della scadenza del documento in loro possesso e dei tempi per ottenerlo, alla stregua di quanto avviene per il passaporto.

Il costo della CIE
Il costo della CIE, previsto in euro 22,20, è superiore a quello del documento cartaceo (che è di euro 5,40); dovrà essere corrisposto all’operatore dell’anagrafe al momento della richiesta e comprende anche le spese di spedizione. Di tale cifra 16,09 euro sono destinati allo Stato e 6,11 euro resteranno nelle casse del Comune.

Dichiarazione per la donazione organi
Anche al momento della richiesta della CIE è possibile sottoscrivere il modulo per la donazione dei propri organi.

Richiedenti non residenti nel Comune di Cavezzo
Anche la CIE potrà essere rilasciata a cittadini che non hanno la residenza nel Comune di Cavezzo, sempre previa richiesta del “nulla osta” al Comune di residenza.
Il costo del documento per i cittadini non residenti nel Comune di Cavezzo è di Euro 50,00, in quanto è previsto un costo suppletivo quale rimborso spese di Euro 27,80 (delibera della Giunta comunale n. 51 del 19 maggio 2018).

Torna all'inizio dei contenuti