Telefono: 0535-49850     Fax: 0535-49840     Email: comunecavezzo@cert.comune.cavezzo.mo.it    

L’Archivio storico comunale

Cultura, Procedure, Scuola    19/07/2003
Stampa

L’Archivio storico comunale di Cavezzo dopo il sisma del 20-29 maggio 2012.

Dal sito della Soprintendenza archivistica per l’Emilia-Romagna
[http://www.sa-ero.archivi.beniculturali.it]  il resoconto del recupero, redatto nel luglio 2012.

“Il recupero dell’archivio comunale di Cavezzo (MO)
Il 13 giugno 2012, su richiesta del Comune di Cavezzo, si è provveduto al recupero e al trasferimento della porzione di archivio comunale conservata nella torretta del palazzo municipale che, gravemente danneggiata dal sisma dei giorni 21 e 29 maggio, deve essere demolita al più presto per restituire piena funzionalità al resto dell’edificio, in buone condizioni.

Erano conservati in questi locali l’archivio storico del Comune, quello dell’Ente Comunale di Assistenza, quello dell’Ufficio di conciliazione, quello della Fondazione scolastica Zucchi e una parte consistente dell’archivio di deposito.

All’intervento hanno partecipato il Soprintendente archivistico per l’Emilia Romagna, due funzionari della Soprintendenza archivistica; una squadra di cinque unità di Vigili del Fuoco del Comando provinciale di Modena, diretti dall’ingegner Valter Melotti e alcuni volontari, fra cui la dottoressa Antonella Deiana, che ha curato negli anni scorsi la redazione dell’inventario dell’archivio storico del Comune di Cavezzo.

Le operazioni sono iniziate alle 9,30 e si sono concluse attorno alle 20. La documentazione, per un totale di circa 300 ml., è stata recuperata in buone condizioni, salvo alcune unità archivistiche scompaginatesi perché cadute a terra a causa del terremoto. Essa è stata, in massima parte, raccolta in ca 350 scatole di cartone e collocata provvisoriamente in alcuni locali individuati dal Comune di Cavezzo.

Il resto dell’archivio comunale è ancora conservato al piano terra della sede municipale o negli uffici non messi in pericolo dalla demolizione parziale che dovrà subire l’edificio.”

Torna all'inizio dei contenuti