Telefono: 0535-49850     Fax: 0535-49840     Email: comunecavezzo@cert.comune.cavezzo.mo.it    

Nell’Area Nord dai primi di agosto i trattamenti contro la zanzara adulta

Ambiente, Animali, Cosa fare per, Insetti, Notizie, Procedure    19/08/2019
Stampa

Per evitare la diffusione del virus della West Nile trasmesso dalla Zanzara comune, nell’Area Nord modenese dai primi di agosto vengono eseguiti trattamenti contro la zanzara adulta nelle aree verdi pubbliche all’aperto, dove si svolgono manifestazioni pubbliche serali che radunano tante persone come sagre e feste.

L’avvio dei trattamenti adulticidi è stato richiesto dal Dipartimento di Sanità Pubblica della Regione Emilia-Romagna, in via straordinaria per ridurre il rischio di diffusione della West Nile Disease, un’arbovirosi endemica in Pianura Padana e diffusa in molte regioni dell’Africa, del Medio Oriente e in India, che si diffonde attraverso punture di zanzara del genere Culex, la zanzara comune quindi, già presente nella nostra zona prima della zanzara tigre.

Il virus viene trasmesso alla zanzara dagli uccelli selvatici: questa poi trasmette il virus all’uomo o al cavallo, mentre per la bassa carica virale assorbita, attraverso la puntura di zanzara non esiste pericolo di trasmissione da persona a persona, né da cavallo a persona.

Una presenza del virus West Nile è stata riscontrata recentemente in comuni vicini al nostro e dunque nell’area a nord della via Emilia le autorità sanitarie hanno chiesto di elevare il livello di attenzione.

I prodotti insetticidi utilizzati nella lotta alle zanzare adulte e disponibili sul mercato, anche se regolarmente autorizzati, presentano tuttavia una propria pericolosità sia per la salute umana, degli animali che per l’ambiente, e vengono utilizzati dalla ditta Cooplar Società Cooperativa appaltatrice dell’Unione dei Comuni solamente nei casi di evidenza virale comunicata da AUSL.

Congiuntamente con i Dipartimenti di Sanità Pubblica dell’Azienda Usl viene poi aumentata la sensibilizzazione della popolazione sull’importanza di adottare alcune misure cautelative personali per proteggersi dalle punture delle zanzare mentre attraverso il Servizio veterinario dell’Azienda USL si invitano i proprietari di equini a vaccinare gli animali di proprietà.

Rimane quindi il suggerimento importante per tutti i cittadini di difendersi dalle punture delle zanzare con gli strumenti di protezione personale più efficaci come:

  • gli indumenti
  • e i prodotti repellenti per gli insetti.

I repellenti vanno applicati sulle parti scoperte del corpo: per utilizzarli correttamente è fondamentale rispettare dosi e modalità riportate nelle istruzioni in etichetta.

Per evitare le punture è consigliabile vestirsi sempre con colori chiari, indossare pantaloni lunghi, maniche lunghe e non utilizzare profumi.

È consigliabile ridurre al minimo la presenza delle zanzare all’interno degli ambienti utilizzando zanzariere e condizionatori.

Si possono usare anche apparecchi elettroemanatori di insetticidi liquidi o a piastrine e zampironi, ma sempre con le finestre aperte.

Fondamentale rimane anche la continua azione di prevenzione nelle case private evitando qualsiasi ristagno di acqua e trattando con larvicidi i focolai non rimovibili.

Soltanto con la collaborazione di tutti si possono raggiungere risultati soddisfacenti per la buona salute di tutta la comunità dell’Area Nord Modenese.

[Servizio Politiche Ambientali dell’Unione Comuni Modenesi Area Nord]
Torna all'inizio dei contenuti