Telefono: 0535-49850     Fax: 0535-49840     Email: comunecavezzo@cert.comune.cavezzo.mo.it    

Nuova sede per l’ANFFAS al condominio “Greta”

Notizie    25/06/2022
Stampa

Inaugurata questa mattina a Cavezzo, con una cerimonia che si è tramutata presto in una vera e propria festa, la nuova sede di ANFFAS, l’Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale che, attraverso ANFFAS Mirandola, costituitasi poco più di un anno fa grazie all’impegno e alla determinazione di circa sessanta famiglie, oggi può operare nei nove comuni della Bassa modenese e a Carpi. L’amministrazione comunale di Cavezzo ha messo a disposizione per le attività di ANFFAS un ampio open space, attrezzato per le diverse esigenze dell’associazione, al secondo piano del condominio “Greta”, in piazza Tre Martiri, angolo via Gramsci. “Abbiamo dato ascolto, soluzioni e tutto il supporto necessario – ha spiegato la sindaca Lisa Luppi nel suo intervento – a una realtà che si occupa con competenza e sensibilità di temi fondamentali per la vita di tante famiglie, cui fornisce un supporto qualificato. Abbiamo voluto fortemente ANFFAS nel cuore del nostro paese, perché sono certa che questi ragazzi e le loro famiglie daranno tantissimo alla nostra comunità”. Prima del taglio del nastro, hanno preso la parola, introdotti dai ragazzi e dalle ragazze che usufruiranno dei nuovi spazi, anche la consigliera regionale Palma Costi, Alberto Calciolari, sindaco di Medolla e presidente dell’Unione Comuni Modenesi Area Nord, il dottor Angelo Vezzosi, direttore del Distretto Sanitario di Mirandola, la dottoressa Bettina Barbieri, responsabile del Servizio neuropsichiatria infanzia e adolescenza, sindaci e rappresentanti degli altri Comuni della Bassa modenese. Marzia Manderioli, presidente di ANFFAS Mirandola, ha poi ringraziato, dando loro la parola, la presidente regionale di ANFFAS Barbara Bentivogli e Giordana Govoni, presidente di ANFFAS Cento e consigliera nazionale, oltre a tutti i soggetti, come il Lions Club Mirandola, che sostengono concretamente una realtà nuova, ma già così importante, per tutto il nostro territorio.

Torna all'inizio dei contenuti