Telefono: 0535-49850     Fax: 0535-49840     Email: comunecavezzo@cert.comune.cavezzo.mo.it    

Sulla prevenzione della Zanzara Tigre

Ambiente, Animali, Cosa fare per, Insetti, Procedure, Salute e previdenza    4/05/2017
Stampa

Zanzara tigre.jpgAppartenente alla specie Aedes Albopictus, è comunemente denominata “zanzara tigre”. Si tratta di una piccola zanzara (lunga meno di 1 cm) di colore scuro con striature bianche sul dorso e sulle zampe.Originaria del Sud-Est Asiatico,  presente da anni in diverse località italiane, è giunta nel nostro Paese presumibilmente attraverso il commercio internazionale di pneumatici usati, nel quali la femmina trova, in presenza di condizioni favorevoli, il giusto habitat  per deporvi le uova.Si tratta di una specie molto aggressiva che punge prevalentemente di giorno, risultando pertanto particolarmente molesta durante le attività all’’aperto.

 

Per la deposizione delle uova e lo sviluppo delle larve predilige le piccole raccolte d’acqua: pozzetti di scolo dell’acqua di cortili e piazzali, copertoni, bidoni, secchi, barattoli, abbeveratoi per animali, sottovasi di piante da giardino e terrazzi, e in genere ogni ristagno di acqua.

 

A questo link  il testo integrale dell’ordinanza sindacale n. 1561 del 3 aprile 2019, che ha per oggetto “Emissione di ordinanza per la prevenzione ed il controllo delle malattie trasmesse da insetti vettori ed, in particolare, di zanzara tigre (Aedes albopictus) e zanzara comune (Culex spp.)”.

 

Torna all'inizio dei contenuti