Telefono: 0535-49850     Fax: 0535-49840     Email: comunecavezzo@cert.comune.cavezzo.mo.it    

Pagamenti verso il Comune di Cavezzo: nuove modalità PagoPA

Cosa fare per, Notizie, Procedure, Tasse e tributi    13/05/2020
Stampa

Come previsto dall’art. 1 comma 8 del DL 162/2019, le pubbliche amministrazioni sono obbligate ad aderire al sistema PagoPa e a completare l’attivazione di tutti i servizi entro il 30 Giugno 2020.

Cos’è PagoPa ?
E’ il sistema dei pagamenti elettronici a favore delle Pubbliche Amministrazioni (P.A.) e dei gestori dei servizi di pubblica utilità introdotto dall’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID) unitamente alla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Questo sistema, denominato anche “Nodo dei Pagamenti”, consente a cittadini e imprese di effettuare qualsiasi pagamento verso le pubbliche amministrazioni in modalità elettronica, offrendo la possibilità di pagare online su un Portale dei Pagamenti oppure recandosi direttamente presso i PSP (Prestatori di Servizi di Pagamento) come ad esempio:

• Agenzie della banca
• Home banking del PSP (riconoscibili dai loghi CBILL o pagoPA)
• Sportelli ATM (cioè “sportelli automatici”) abilitati delle banche
• Punti vendita di SISAL, Lottomatica e Banca 5
• Uffici Postali.

L’obiettivo è quello di permettere al cittadino di scegliere il metodo di pagamento a lui più conveniente.

Cosa cambia per il cittadino/impresa?
L’aspetto più rilevante è che, per i pagamenti verso la Pubblica Amministrazione, sparisce il tradizionale bonifico sul conto corrente comunale.

Infatti ogni pagamento destinato alla P.A. dovrà transitare attraverso il sistema PagoPa utilizzando il bollettino/avviso di pagamento che, nella maggior parte dei casi, viene rilasciato direttamente dall’Ente Creditore e che contiene il codice Univoco di Versamento che permette di identificare in maniera puntuale ed univoca il soggetto versante, la natura del versamento nonché l’importo.

Il Comune di Cavezzo a questo scopo, per agevolare le imprese ed i cittadini, rende disponibile un apposito “Portale per il Cittadino” raggiungibile:

Attraverso questo portale, il contribuente può procedere direttamente al pagamento di un bollettino/avviso ricevuto, oppure, mediante accesso all’area riservata, stampare o ristampare un avviso/bollettino emesso a proprio nome o consultare i propri documenti di pagamento (avvisi, solleciti, ingiunzioni, …)

È inoltre possibile stampare (o ristampare in caso di smarrimento) l’avviso di pagamento per procedere al pagamento in un secondo momento attraverso i PSP sopra menzionati.

Alle operazioni vengono applicate delle commissioni, consultabili in fase di pagamento, che variano in base allo strumento utilizzato e al prestatore di servizio scelto dall’utente.

Attenzione!
Per le quote da pagare ricevute fino al 30 Aprile 2020 e non ancora saldate, sarà possibile procedere entro il 30 giugno 2020 nel consueto metodo. Dopo tale data, i PSP potrebbero non accettare più il pagamento pertanto sarà necessario prendere contatti con l’ufficio comunale competente per ottenere il nuovo avviso contenente il codice IUV necessario per il saldo dell’importo.

 

Torna all'inizio dei contenuti