Telefono: 0535-49850     Fax: 0535-49840     Email: comunecavezzo@cert.comune.cavezzo.mo.it    

Trattamento Sanitario Obbligatorio

Procedure, Salute e previdenza    12/02/2004
Stampa

Il Trattamento Sanitario Obbligatorio (T.S.O) è un procedimento disposto dal Sindaco con ordinanza, che obbliga un paziente ad effettuare le cure necessarie, contro la sua volontà ma nel suo interesse, rispettandone i diritti e la dignità.
Il caso più frequente in cui è necessario  ricorrere al T.S.O è in situazioni psichiatriche.
Il procedimento viene attivato da un medico, pubblico o privato, con proposta motivata al Sindaco. La proposta può prevedere che le cure vengano prestate in condizioni di degenza ospedaliera solo se esistono alterazioni psichiche tali da richiedere urgenti interventi terapeutici, se questi vengono rifiutati dal paziente e se non vi sono le condizioni e le circostanze che consentano di adottare idonee misure sanitarie extraospedaliere. In questo caso la proposta del medico deve essere convalidata da un secondo medico, dipendente della struttura sanitaria pubblica.
Durante l’esecuzione del T.S.O è sempre presente il personale sanitario affiancato dalla Polizia Municipale.
L’ordinanza del Sindaco viene notificata entro 48 al Giudice Tutelare che la convalida nelle 48 ore successive. In caso contrario il Sindaco dispone la cessazione del T.S.O.
La durata del T.S.O non può superare i 7 giorni. Il responsabile sanitario, se ne ravvisa la necessità, può  proporre al Sindaco il prolungamento del trattamento.

Torna all'inizio dei contenuti