Salta al contenuto

Contenuto

A volte si presentano come l’amico di un figlio, altre come un tecnico del gas a caccia di una perdita, sempre con modi gentili e un aspetto rassicurante, magari dotati anche di tesserino. Le tecniche e gli stratagemmi con cui agiscono i truffatori, per colpire in particolare gli anziani, sono molteplici. Per imparare a riconoscerli, e per sapere quali precauzioni prendere, l’Arma dei Carabinieri, in collaborazione con Comune di Cavezzo, ha organizzato un incontro informativo  aperto a tutta la cittadinanza che si terrà nella sala al primo piano di Villa Giardino in via Cavour, in programma mercoledì 23 novembre, con inizio alle ore 20.30. A prendere la parola, prima di rispondere alle domande dei presenti, saranno la sindaca Lisa Luppi e il Luogotenente Marco Gelati, Comandante della stazione dei Carabinieri di Cavezzo. “Le truffe agli anziani sono crimini particolarmente odiosi, il più delle volte con conseguenze drammatiche – commenta la sindaca Lisa Luppi – che fanno leva sulla buona fede di persone perbene. Come comunità abbiamo il dovere di fare tutto il possibile per combatterli, ed è fondamentale poter contare sull’aiuto delle forze dell’ordine non solo per denunciare e individuare i colpevoli, ma anche fare informazione e prevenzione”.

A cura di

Questa pagina è gestita da

Ultimo aggiornamento: 08-08-2023, 07:08